04.04.16

Il risveglio - Luca Lodola

La splendida stagione primaverile è finalmente arrivata, i vari organismi acquatici riprendono la loro attività e le carpe non sono da meno !
Ho deciso di sfruttare questo momento affrontando una ex cava di torba, si tratta di luoghi che ritengo essere davvero affascinanti e sicuramente ricchi di sorprese.
Lo specchio d'acqua che ho scelto è caratterizzato da una pressione di pesca pari a zero, quindi dalla presenza di pesci molto vecchi e attenti ad ogni minimo rumore sospetto. Per questo l'utilizzo di piombi leggeri è essenziale.

La mia strategia è stata quella di sfruttare spot molto marginali, in particolare il sottoriva ricco di alberi sommersi, con acqua piuttosto bassa quindi più velocemente riscaldabile dal sole.
Ho optato per degli inneschi pop-up molto visibili, presentati su un chod rig, per stimolare la curiosità caratteristica delle carpe non sottoposte a grande pressione da parte di carpisti.
I risultati non si sono fatti attendere; i lanci molto precisi nelle zone marginali mi hanno regalato nel giro di 24 ore alcuni bellissimi pesci, rendendomi davvero orgoglioso delle mie scelte.
Sfruttate al meglio questa magica stagione, anche con sessioni di poche ore, che possono rivelarsi davvero emozionanti !

Archivio NotizieARCHIVIO NOTIZIE

ARCHIVE